Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

Blog

natale

Il Natale dovrebbe rappresentare un’occasione di gioia, di unione e riunione familiare, una festa. Per molte persone non è invece così. A quanto pare, uno dei motivi principali può essere la nostalgia per qualcuno che non c’è più. Si parla di lutti, che sono sicuramente l’argomento più delicato, ma anche di separazioni o di solitudine in generale. Come affrontare queste giornate se si è vittima di queste sensazioni?

Il Natale non sempre è una festa

Se per chi ha la famiglia riunita attorno al tavolo il Natale è una festa gioiosa, per coloro che devono fare i conti con una mancanza è tutt’altra musica. Queste giornate che celebrano l’amore familiare possono essere molto dure per chi:

  • ha perso un caro familiare;
  • ha appena affrontato una separazione o una delusione affettiva di qualsiasi genere.

In questo caso, l’esacerbazione di questi sentimenti di valore familiare possono essere molto dolorosi per chi fa i conti con la mancanza degli stessi.

Come reagire?

Se Natale diventa un motivo di sofferenza e di angoscia è possibile reagire in diversi modi. Ecco alcuni suggerimenti:

  • non isolarsi perché, anche se si ha la sensazione di non desiderare compagnia, avere accanto persone festose e affettuose aiuta sempre;
  • concentrarsi sul buono della situazione, per esempio la gioia dei figli;
  • concedersi dei regali, che possono essere materiali ma anche semplicemente del tempo per riflettere, per pensare, per fare qualcosa che piace.

La psicoterapia

Se si comprende che non si è in grado di uscire da soli dall’elaborazione di un lutto o di una separazione, è importante chiedere aiuto a uno psicoterapeuta. Un consiglio esterno, dato da un esperto, e l’indicazione delle linee guida per un percorso di recupero è fondamentale in certi casi.

 

Hai necessità di fare una chiacchierata con uno psicologo per comprendere e superare alcuni stati emozionali che non riesci a gestire e ti rendono vulnerabile e triste soprattutto in certe situazioni e circostanze? Contattaci.

Leave a Comment: