Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

Blog

cane o gatto

Quante volte abbiamo sentito dire che avere un cane o gatto può far bene alla salute psicofisica? Moltissime, vero? Eppure, si è sempre portati a pensare che siano “cose che si dicono” o “fanatismi animalisti”. Ebbene, non è così. La medicina conferma che vivere insieme a un animale domestico, in molti casi e per diversi motivi, può effettivamente avere impulsi positivi sulla salute e sul benessere.

Cane o gatto antistress?

Il primo dato ufficiale interessante riguarda la gestione dello stress. Pare che le persone che dividono la loro casa e la loro vita con un cane o gatto vantino livelli oggettivi di stress (cortisolo nel sangue) minori rispetto a coloro che invece non hanno alcun animale domestico. In particolare:

  • avere un cane costringe le persone a uscire spesso durante il giorno per portarlo a fare le passeggiate, questo esercizio quotidiano, per quanto limitato e semplice, tiene sottocontrollo efficacemente la pressione arteriosa;
  • accarezzare un cane o gatto stimola la produzione di endorfine, i cosiddetti “ormoni della felicità”;
  • pare che diversi studi scientifici abbiano confermato che le fusa del gatto, vibrazioni basse e costanti, siano in grado di infondere calma e serenità, conciliare il sonno e far scendere istantaneamente la pressione arteriosa da 5-8 punti.

Aspetti psicologi

Oltre ai dati oggettivi, c’è da considerare l’aspetto psicologico positivo che l’interazione con un cane o gatto è in grado di donare. Gli animali donano affetto incondizionato. Questo, secondo alcuni studi, costituirebbe una sorta di “paletto” nella vita dell’individuo in grado di aumentare la sua autostima. Infatti, la sfera inconscia ed emotiva, elabora il seguente messaggio: “il mio amico a quattro zampe mi ama follemente, così come sono, non vede in me difetti né mancanze”. Questa consapevolezza, che si cementa ogni giorno di più grazie alle dimostrazioni costanti che gli animali sanno dare, piano piano invade la sfera logico-razionale e aiuta a credere di più in se stesse e volersi più bene.

Pet Therapy

Del resto, proprio basandosi su questi dati e su queste riflessioni nasce la pet therapy che, contrariamente a quanto pensano in molti, non è usata esclusivamente per i bambini o i disabili. Moltissime persone adulte sono uscite dalla depressione, dall’ansia o dal tunnel degli attacchi di panico grazie alla vicinanza di un amico con la coda. Spesso, tale consiglio è dato proprio dal terapeuta.

 

Cosa ne pensi? Sei anche tu convintas che un cagnolino o un gattino possano farci bene addirittura alla salute oltre che al cuore? Scrivici la tua esperienza!

Leave a Comment: